logo Mary Boyd
Epilazione con Filo Arabo

Filo Arabo

 

In India ed in Persia le donne utilizzavano questa tecnica per estirpare alla radice il pelo, ottenendo una pelle liscia e morbida in pochi istanti e senza alcuna controindicazione né dolore.

Questo metodo orientale, che permette di eliminare in modo efficace i peli superflui, ha un'origine antichissima e viene praticato con il filo di cotone per epilare soprattutto piccole zone, ad esempio le sopracciglia dove risulta ancora più precisa di altri metodi, il sopralabiale o anche zone più estese del viso e del corpo.
COME? Si utilizza semplicemente UN FILO DI COTONE CHE VIENE TORTO E MESSO A SPIRALE trattenendolo con le dita e con la bocca, dopo di che viene passato sulla zona che si vuole epilare. In questo modo il filo cattura il pelo con un rapido movimento e lo estirpa fino alla radice.

L'epilazione con il filo orientale è un metodo innovativo perché NON HA NESSUNA CONTROINDICAZIONE, in quanto l'estrazione del pelo avviene in un modo del tutto naturale. In più il vantaggio sta nel fatto che la peluria viene eliminata dalla radice, dunque CON IL TEMPO SI INDEBOLISCE E CRESCE MENO. Inoltre NON IRRITA LA PELLE, che rimane liscia e levigata, grazie all'azione del filo di cotone che attiva il microcircolo.
In quanto a risultati assomiglia molto alla ceretta araba (pasta di zucchero, vedi EPILAZIONE CON PASTA DI ZUCCHERO), anch'essa indolore e, come il filo, si può usare in qualsiasi parte del corpo, in particolare sul viso, dove permette di eliminare tutta la peluria superflua efficacemente.